la nostra storia

L’associazione “aquario 2012” nasce nel 2009 da un gruppo di persone sensibili alle problematiche legate alla tutela ambientale e con il desiderio di far conoscere e valorizzare un lembo di territorio, quello del medio novarese, poco conosciuto ma ricco di arte, cultura e tradizioni. L’esperienza dei soci fondatori che provengono dai settori delle arti visive, dal settore della comunicazione e dell’editoria imprime una spinta decisiva verso la promozione del territorio e delle sue risorse attraverso la comunicazione multimediale.

L’attività dell’associazione prese il via con una serie di manifestazioni legate alla tradizione, all’ambiente e al sociale: Fate tra arte e incantesimi, La Festa del Migrante, Rassegne e esposizioni di minerali e conchiglie.
In quello stesso anno viene studiato e elaborato il primo progetto a respiro intercomunale: “Itinerario di Cultura – Terre di Mezzo – Medio Novarese, tra Agogna e Colline Nord Orientali” che suscita un notevole interesse nelle amministrazioni comunali e viene patrocinato dai comuni coinvolti nella prima fase: Momo, Barengo, Vaprio d’Agogna. Cavaglietto, Cavaglio d’Agogna, Fontaneto d’Agogna, Cureggio, Borgomanero e Briga Novarese.

Vennero prodotti i primi documentari, scritti in collaborazione con gli storici dei paesi e con le testimonianze della popolazione. Filmati che narrano la storia, la cultura, le tradizioni locali e che vengono proiettati in incontri organizzati in collaborazione con le amministrazioni comunali a cui il pubblico partecipa sempre numeroso plaudendo e apprezzando l’iniziativa.
Nel 2010 all’associazione viene riconosciuta la qualifica di “associazione di promozione sociale”, per l’attività svolta sul territorio, e iscritta nel Registro Regionale delle APS.

Per tutto il 2010 e il successivo 2011 prosegue l’attività documentaristica con la produzione e la proiezione dei filmati, a cui si affiancano due iniziative importanti; la manifestazione “vivilborgo” fiera itinerante attraverso i borghi delle Terre di Mezzo che è una rassegna di arte, cultura, enogastronomia in cui vengono coinvolte le pro loco, i comuni e le associazioni locali, e l’accordo con Telecupole Piemonte con l’istituzione della redazione di Novara dell’emittente, redazione che si fa carico dell’informazione locale attraverso il telegiornale e il format televisivo “fermoimmagine”.

Il 2010 è anche l’anno di produzione del documentario sceneggiato “Orta San Giulio, fascino e misteri del borgo e l’isola del silenzio”

proiettato in prima assoluta in una incantevole crociera notturna sul lago a bordo del battello Ortensia, sceneggiato poi replicato nel Palazzotto di Orta San Giulio.
Mentre nel 2011 vengono realizzati i documentari “I Comuni del Cusio, arte, natura, turismo” e “L’oratorio della Madonna del Motto di Briga Novarese, un piccolo tesoro da tutelare”

Nel 2012 ”aquario 2012” stringe un’importante collaborazione con l’associazione culturale “La Finestra sul Lago” di San Maurizio d’Opaglio con il fine di promuovere il territorio attraverso l’arte musicale affiancandosi per la parte video alla manifestazione “Un Paese a Sei Corde” da cui nasce il programma televisivo “Un Borgo una Chitarra” che andrà in onda su: Telecupole Piemonte e VCO Azzurra. A settembre viene organizzata la seconda edizione della passeggiata eno-gastronomica “CamminarConGusto – Tra le cascine e la collina di Barengo” che riscuote un grande successo.

Da qui a fine anno si elaborano le nuove iniziative e il programma del 2013 che prevede:

il rinnovo della collaborazione con “Un paese a Sei Corde”, la realizzazione e la presentazione ai cittadini del documentario “Fontaneto d’Agogna, terra di fontanili”. Viene redatto il progetto per la sceneggiatura di un documentario relativo al Borgo di Cressa per la collana “Itinerario di Cultura”.

Il 2013 si apre invece con “Itinerario di Cultura Ricchezze di un territorio tra passato, presente e futuro” naturale sviluppo di “Terre di Mezzo” che verrà esteso all’area geografica dei Colli Novaresi, del Cusio e Lago d’Orta e si integrerà completamente con la nuova iniziativa editoriale “il Portale”.

2014 Si consolida e si sviluppa sul territorio l’iniziativa editoriale de “il Portale” richezze di un territorio tra passato, presente e futuro. Rivista periodica mensile, che passa dalle 28 pagine iniziali a 36 con la distribuzione in 28 edicole delle provincie di Novara e del Cusio. Vengono organizzati due microtour turistici guidati da soci volontari dell’associazione: a settembre: “Dai ricetti alla cantina” itinerario sviluppato tra Ghemme, Sizzano e Carpignano Sesia con visita ai 3 ricetti dei borghi che termina con la visita a una cantina di Briona con degustazione di prodotti e vini locali, a dicembre, in occasione dei mercatini di Natale, la giornata culturale a Cureggio microtour guidato con visita al Battistero, alla parrocchiale e al museo delle carrozze e degustazione di prodotti e vini del territorio. Vengono organizzati 3 incontri con i cittadini di Barengo dedicati alle poesie locali e al dialetto. Il programma Tv “Un Borgo una chitarra” impegna tutto il periodo estivo e iniziano le riprese filmate del documentario di Cressa. Produzione e presentazione a Invorio dello sceneggiato storico “Margherita Pusterla, tra mito e realtà

Nel 2015 la rivista ”il Portale” si arricchisce con nuove rubriche, vede un aumento della tiratura e la distribuzione si consolida anche a Novara. Continua la collaborazione con “Un Paese a Sei Corde” con la diffusione televisiva del programma “un borgo una chitarra”. Prendono il via 2 nuove iniziative editoriali: una collana di libretti per il territorio e indirizzati ai piccoli lettori, di prossima pubblicazione, e, l’editazione di un libro di 96 pagine per Barengo, la cui presentazione è prevista in autunno (ottobre/novembre 2015). Si concludono le riprese filmate a Cressa per la produzione del DVD “Cressa, un borgo da scoprire” la cui presentazione è programmata a ottobre 2015, viene realizzato un documentario a Cesara, lago d’Orta, con presentazione programmata a novembre 2015 e si iniziano le riprese filmate per un video dedicato al borgo di Briona.

Il 2016 porta la conferma delle due attivita’ diventate ormai fisse per l’associazione: la collaborazione per la rassegna musicale Un Paese a Sei Corde e la produzione del format “fermoimmagine”. Si avra’ inoltre la produzione editoriale di un libro dedicato al borgo di Barengo presentato a gennaio, la realizzazione a maggio del documentario “Briona, borgo di rocche e affreschi” e a fine anno del documentario “Fara Novarese, storia, arte ambiente”. Una nota particolare va espressa per il primo “film sociale” prodotto da aquario 2012 dedicato ai calzolai di Gargallo dal titolo “…ne hanno fatti di passi, i calzolai di Gargallo”, presentato con un grande successo di pubblico il 23 ottobre, una esperienza da ripetere quella del film sociale, dove il desiderio di raccontarsi dei cittadini di un paese si incontra con la voglia di mettersi in gioco e partecipare alla realizzazione stessa del film.

Nel 2017 continuano le due attivita’ fisse e si realizzano: la produzione del documentario “Carpignano Sesia, terra d’acque e storia” per la collana “Itinerario di Cultura, terre e percorsi”, proiettato il 6 ottobre alla cittadinanza, la pubblicazione di secondo libro, questa volta dedicato al paese di Cureggio dal titolo “L’oro di Cureggio” che viene presentato ufficialmente il 24 novembre, mentre a dicembre si presenta un altro importante film sociale che narra la storia di un personaggio di Briga Novarese. Anche in questo caso il lungometraggio sceneggiato si realizza con la partecipazione dei cittadini e attori non professionisti, tranne l’attrice principale. Si tratta di Teresa Strigini, una ragazza che a meta’ del 1800 sconvolse il paese con la sua storia, il titolo del film infatti e’ “Teresa Strigini, l’indemoniata di Briga Novarese”.

Il 2018 e’ l’anno in cui a giugno si da vita alla prima Festa dei Popoli in collaborazione con la parrocchia di Barengo, con intrattenimenti didattici e concerto multietnico del Tate’ Nsongan Trio nell’ambito della rassegna Un Paese a Sei Corde. E’ anche l’anno in cui “aquario 2012”, in collaborazione con “gli amici dell’oratorio”, crea il Circolo Culturale del Voltone, un luogo di aggregazione e vita sociale, dove ospitare mostre, rassegne, corsi e laboratori, un luogo che sia punto di riferimento per iniziative culturali sul territorio.

Nel 2019, oltre alle consolidate attivita’ di comunicazione e riprese della rassegna di chitarra acustica, viene realizzata la seconda edizione della Festa dei Popoli con il coinvolgente concerto “Incontro a Est” del trio di Manuel Buda. A ottobre, nell’ambito delle iniziative del Circolo Culturale del Voltone, va in scena la rappresentazione teatrale “Crack” di e con Floriano Negri e la partecipazione di Domenico Brioschi, un’opera che narra la storia della gloria e del declino della Bemberg, grande fabbrica di Gozzano che diede lavoro a migliaia di persone, uno specchio per tante situazioni simili nel nostro Paese.

Il 12 dicembre viene presentato il documentario “Borgo di ricche terre e illustri cittadini”. Altra importante novita’ la determina della Provincia di Novara che assegna ad aquario 2012 il compito di portare avanti le iniziative del Contratto di Fiume del Torrente Agogna su un’area che comprende ben 33 comuni del Novarese. In questo contesto rientra anche la valorizzazione dei resti della chiesa di San Clemente a Barengo per la quale prendono il via i rilievi dei periti e le iniziative di promozione del sito archeologico.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi